“Le mie simili, spero, vorranno scusarmi se le considero delle creature razionali piuttosto che adularne le grazie seducenti e trattarle come se fossero in uno stato di perpetua fanciullezza, incapaci di sostenersi sulle proprie gambe. Desidero ardentemente mostrare in che cosa consistano la vera dignità e la felicità umana. Desidero convincere le donne a impegnarsi per acquisire forza, sia fisica che mentale, e persuaderle che frasi tenere, suscettibilità del cuore, delicatezza di sentimenti e rffinatezza del gusto sono pressoché sinonimi di debolezza, e che chi è unicamente oggetto di compassione e di quel tipo di amore che è suo parente diventerà presto oggetto di disprezzo.”

Scritta nel 1792, la Rivendicazione dei diritti della donna è uno dei primi documenti di filosofia femminista ed è opera della scrittrice e intellettuale londinese Mary Wollstonecraft (1759 – 1797), donna dalla vita intensa e breve, nonché madre di Mary Shelley, l’autrice di Frankenstein. Nella Rivendicazione, della quale riproponiamo qui l’introduzione, la pensatrice affronta la questione dell’educazione e dell’istruzione negata alle donne, pone al centro il riscatto sociale femminile, rifiutando la debolezza a cui è costretto il corpo della donna, e riflette sulla sua condizione con grande ironia e lucidità, ma soprattutto con una modernità che spazza via i due secoli che ci separano da lei.

 Mary Wollstonecraft nasce a Londra nel 1759, in una famiglia di condizioni economiche modeste. A diciannove anni comincia a lavorare, dapprima aprendo una scuola con le sorelle poi come istitutrice, e a scrivere, in particolare delle violenze subite dalla madre e dalle sorelle ad opera del padre. Scrittrice e pedagogista, antesignana del femminismo, morì di parto il 30 agosto 1797, dopo aver dato alla luce Mary, in seguito Mary Shelley (dal cognome del marito), l’autrice di Frankenstein.

Mary Wollstonecraft
Rivendicazione dei diritti della donna
(1792 – Inghilterra)
a cura di Ginevra Conti Odorisio, Fiorenza Taricone e Roberta Modugno
Traduzione a cura di Caravan Edizioni
Collana Segnavia
novembre 2013
pp.48 – 12×16,8 cm
€ 3,50 • ISBN 978-88-9671-712-7

Tags: , , , , ,